Sono tornata💞

Buonasera ragazzi, come state?
Allora in questo articolo vorrei scusarmi principalmente per non aver aggiornato negli ultimi due mesi.
Molti di voi magari possono pensare che sto cercando solo delle scusa, ma dire che la scuola e la mia salute sono un casino è dire poco.
Vi chiedo scusa nuovamente
Ci vediamo al prossimo articolo
Un bacio, Giuls🌸

Advertisements

Here I am.👋

Ciao a tutti! Come avrete notato in queste ultime settimane non sono stata molto presente, ma tranquilli perché ho un’ottima scusa: internet. Come ben saprete internet non prende bene in molti posti, soprattutto in quei posti che non conosce nessuno, sulle montagne o al mare. E indovinate io dove sono stata?!? Ok, non mi posso lamentare perché mi sono divertita tantissimo, ma i telefoni erano completamente morti. Beh, finalmente sono tornata e al più presto vi devo raccontare una cosuccia che mi rende abbastanza felice.
In ogni caso prometto di postare un po’ di più anche perché non importa se non ho 2045298 followers, io amo il mio blog così com’è e amo tutti voi.
Credo che il mio blog sia lo specchio della mia anima, infatti è: confuso, disordinato, triste e poi felice, indeciso, proprio come me. È tristezza e risate messe insieme. È depressione nascosta e rabbia repressa. Il mio blog è un po’ come la mia testa, una confusione totale.
Adesso vi lascio a questa bellissima foto fatta dal mio meraviglioso telefono.

Un bacio, Giuls🌸

image

Buongiorno, oggi dobbiamo essere felici.

Buongiorno a tutti, come state?  Siete già svegli o siete dei dormiglioni e state ancora dormendo?  Io sono sveglia per un motivo semplicissimo: mia sorella. Chi ha una sorella o un fratello più piccolo sta di cosa io stia parlando.. stamattina mia sorella mi ha svegliata alle otto per dirmi che aveva fatto i ghiaccioli. Ora ditemi voi come devo reagire soprattutto perché le ho detto almeno un miliardo di volte di non svegliarmi per cose ‘stupide’. Ma indovinate un po’? Ovviamente lei non mi ascolta. Ma non mi importa se mia sorella mi ha svegliato presto, oggi DEVO essere felice.
Sapete, gli ultimi giorni non sono stati molto semplici per me e ho davvero bisogno di staccare e di smettere di star male.
Quindi oggi non permetterò a niente e a nessuno di farmi divetare triste. La vita è una sola e dobbiamo imparare a viverla al meglio.
Tra un’oretta più o meno andrò da mia zia, in campagna,  perché lei lì ha trovato dei cagnolini (simil-labrador) e mi ha chiesto se mi sarebbe piaciuto andare a vederli. Ovviamente ho detto di si. Dovete sapere che io chiedo un cane da sei anni e tra qualche mese arriverà (quindi aspettatevi un articolo su di lui), sarà un Labrador.
A voi piacciono i cani? Avete animali in casa?

Ci sentiamo più tardi per il prossimo articolo
Un bacio

image

Amicizia

‘I veri amici sono quelli che capiscono se c’è qualcosa che non va

Ciao a tutti! Come state? Intanto vorrei chiedervi scusa per non aver postato nulla per due giorni, ma con questo caldo non riuscivo a non andare a mare; anche perché c’è stato un mare incredibile in questi due giorni. Volevo dirvi anche che nei prossimi giorni penso proprio che mi metterò sotto e scriverò ung bel po’. Nonostante tutto questo caldo oggi mi sono messa a fare greco.. non vi dico le cavolate che sparavo.
Comunque, nel titolo c’è scritta la parola “Amicizia” e quindi come avrete già intuito questo sarà l’argomento dell’articolo di oggi.
Cosa sono gli amici per voi? Quanto è importante per l’amicizia per voi? E cosa rispondereste alla classica domanda: amore o amicizia? 
I miei amici per me sono la mia famiglia, durante quest’anno difficile mi sono stati vicini in tutti i modi possibili e immaginabili. Per me essere amici significa esserci sempre per l’altro, non abbandonarlo, aiutarlo se qualcosa non va e apprezzare l’altro nonostante abbia dei difetti . Chi ha degli amici sa di non essere solo, perché ci sono gli amici che ti posso consolare e starti vicino. L’amicizia può essere “per sempre” se c’è il sentimento ed è vero.
Credo che l’amicizia sia uno dei beni più preziosi che la vita ci possa offrire; non è bello pensare che c’è sempre una persona per te che ti consola,  che vuole stare con te, che ti vuole bene, che ti ascolta, che ti dà dei preziosi consigli, che sbaglia con te e che rischia per te? L’amico vero non è colui che ti asciuga le lascrime, ma chi non te le fa versare. Un amico ti deve regalare sempre un sorriso.
Parlando di amicizia,  mi viene in mente una cosa.. esistono anche le amicizie a distanza, no? 
Penso proprio di essere la persona adatta a parlarne, perché io amici a distanza ne ho troppi.. Sinceramente non so se è un bene o un male
Perché, ecco, con l’amicizia a distanza si soffre e molto anche.. io quest’anno su twitter ho conosciuto sette ragazze con cui ho creato un gruppo su WhatsApp perché saremmo andate tutte quante al concerto dei nostri idoli e il giorno prima del concerto ci siamo incontrate
Finalmente dopo sei mesi ci siamo incontrate. Se vi dico che mentre scrivo mi vien da piengere? Appena le ho viste mi sono messa a correre e i nostri abbracci sono durati un’eternità. Ci siamo fatte tantissime foto insieme e abbiamo passato una giornata meravigliosa. È stata una giornata fantastica.
Queste ragazze sono diventate molto importanti per me e “mi hanno insegnato che non c’è bisogno di un legame di sangue per essere sorelle”.

Adesso vi lascio, buonanotte🌸
Un bacio

image

image

Estate.

Eccoci qua, finalmente forse l’estate sta arrivando.. voi cosa volete fare adesso che FINALMENTE arrivano le belle giornate?
Beh, oggi io sono al mare..anche se a dire il vero ormai ci sono ogni giorno
Qua al sud non ci sono mai state giornate di pioggia, semmai solo vento. Okay, anche il vento è fastidioso, anzi, molto fastidioso..soprattutto quando esci dal mare o dalla piscina.
In questo momento vi scrivo dalla pineta, perché ebbene sì, non sono in spiaggia e piena di sabbia, ma sono seduta nella mia bella sediolina e con il tablet tra la mia cabina e un’altra. Questo posto in cui vengo da otto anni è enorme!! Ci sono tre piscine (una con tre tipi di idromassaggio e ovviamente i trampolini), la pineta (dove si trova la mia cabina), il bar con i tavolini, il prato, la piattaforma, il solarium, le docce (non so nemmeno io quante sono, sono troppe), i bagni, la spiaggia, e tre tipi diversi di moletti. Ovviamente ci sono le arie riservate al riposo per gli anziani e quelle per il gioco riservate a bambini e ragazzi. Ammetto che il posto è veramente bello,ma a me purtroppo non piace..sapete, dopo ben OTTO anni stanca e non è più piacevole andare.
Però devo dire che quest’anno mi sono creata questo angolino situato tra la mia ed un’altra cabina che è abbastanza carino, anche perché ogni giorno mi metto qua con la sedia a sdraio e con il tablet e mi ascolto la musica, passo del tempo su Twitter,  Tumblr o Instagram e leggo.
Se voglio essere totalmente sincera però, io mi vergogno. Mi  vergogno a venire qua e mettermi in costume e mi vergogno quando vedo tutti i ragazzi e le ragazze che ranno con i loro amici e amiche mentre io sto con i miei genitori . Voi potreste dire: “ma perché non fai amicizia?”
Beh, i motivi sono due
1) sono timida, sono maledettamente e schifosamente timida ed insicura. ew
2) non si può fare amicizia con i ragazzi e le ragazze che frequentano questo posto, sono tutti del montati del c****
Io ci ho provato a fare amicizia con delle ragazze, ma è inutile. Non voglio dire che mi credo superiore, assolutamente no.
La maggior parte delle ragazze sono delle vere e proprie oche e i ragazzi sono dei cretini totali, ci provano con tutte. Per non dire come “interagiscono” tra di loro di sesso diverso. Giuro che ogni volta mi fanno venire da vomitare, ew.
Per fortuna che ci sono loro: gli amici.
Come farei se non ci fossero loro? Diciamo che sarei persa.

Adesso vado a giocare a carte con il nonno, continuo stasera parlando degli amici.
Un bacione

image

Buongiorno. Oggi sono così.

“Alzare così tanto il volume della musica per non sentire  il rumore dei pensieri.” 

Avete presente quando vi svegliate con il malumore? Quando la mattina non volete alzarvi dal letto perché la notte precedente non riuscivate a prendere sonno? Quando siete talmente stanchi che non avete voglia di far nulla? Ecco, oggi sono così. La citazione che ho messo all’inizio credo che mi rappresenti benissimo, mi sono svegliata provando un solo sentimento: la paura. Non so nemmeno io perché,  ma per adesso ho paura di tutto. 

Ho paura che entrino i ladri a casa mia, ho paura di non riuscire a realizzare i miei sogni, ho paura di non riuscire nella vita, ho paura di non incontrare la persona giusta per me, ho paura di non poter vedere più le mie migliori amiche visto che  vivono tutte al nord, ho paura di non piacere e ho paura di come si evolverà la giornata. L’unica cosa che mi aiuta e che mi fa stare bene? La musica. La musica mi ha sempre aiutato, mi ha sempre calmata. “Non sentire il rumore dei pensieri”. Ecco quello che farò oggi per stare meglio, cercherò di non sentire il rumore dei miei pensieri. 

Un bacio

Piacere, mi chiamo sfortunata.

Rieccomi qua
Okay, probabilmente non ci saranno molte persone connesse perché sono le 00:37, ma la voglia di scrivere, anche qualcosa di stupido, è troppa.
Sinceramente non so proprio che dire, quindi buh scrivo tutto ciò che mi passa per la testa.
Visto che questo diventerà il mio migliore amico dovrei iniziare a confidarmi.
Magari inzio parlando di quest’anno che sembrava non finire più..0Diciamo che è stato un anno abbastanza pesante per me
Tutto è iniziato a fine ottobre con una semplicissima febbre durata una settimana che poi nel giro di poco tempo ha cominciato a venire sempre più spesso soprattutto in contemporanea al mio ciclo mestruale. C’è da fare una piccola parentesi, io e le mestruazioni siamo siamo ‘NEMICI PER LA PELLE’, nel senso che io sto male prima, durante e dopo. Vi risparmio i sintomi perché non ho aperto questo blog per parlare dei miei disturbi durante il ciclo mestruale. Torniamo alla febbre, era sempre più continua e la temperatura saliva ogni volta sempre più in alto e in oltre c’erano anche altri sintomi: mal di pancia, vomito (ew) e svenimenti. Insomma era un inferno. Non avevo un attimo di pausa, massimo quattro/cinque giorni al mese. Nel frattempo iniziai a parlare tutto il giorno, tutti i giorni con un ragazzo di un’altra città (che chiamerò Ciccio) e niente, diventammo sempre più amici, sempre più legati.. tanto che iniziammo a definirci migliori amici.
A dicembre andai in ospedale per capire cosa avessi, ma nulla. Era tutto apposto.
Per i medici stavo BENE. Ma nel frattempo io mi chiedevo “per quale motivo gli esami dicono che sto bene quando in realtà non è così?”
Ormai non avevo più vita sociale, non andavo più a scuola, stavo sempre a casa mia, dei miei nonni o in giro per gli studi dei medici. Non voglio parlare del mio aspetto psicologico. Ero distrutta, sia dentro che fuori. Infatti feci anche delle sedute con uno psicologo, ma lui non ha ‘trovato’ nulla. Era tutto apposto, ancora. Mio nonno fu operato al cuore. Wow. Di bene in meglio eh?
Passate le vacanze di Natale ritornai a scuola. Inizialmente andò tutto bene, ma poi arrivò ‘Agnese l’amica di ogni mese’ yeee.
Come al solito mi venne la febbre, ma questa volta per 17 giorni.
Dopo i DICIASSETTE giorni di febbre diciamo che mi ripresi. Passarono più o meno due settimane e stavolta arrivarono i dolori allo stomaco. Non avevo pace.
Allora decisi insieme ai miei genitori di andare in ospedale. Lì mi fecero degli esami e mi diagnosticarono un’ EPIGASTRALGIA DA REFLUSSO. Mamma mia che parolona.
Rimasi in ospedale per tre settimane. Già eravamo ad aprile. ”E adesso? Con la scuola? Come faccio?” Questo era ciò che mi chiedevo un giorno sì e l’altro pure. Nel frattempo con “Ciccio” ci eravamo dichiarati il nostro amore, ma lui era già fidanzato e per colpa della sua ragazza molto gelosa (doppio ew), abbiamo smesso di parlare
Torniamo alla scuola. Insomma, diciamoci la verità: come posso recuperare dopo aver saltato più di tre mesi di spiegazioni?

Allarme batteria scarica.
Un bacio